LOGO HOBBY PESCA :: Portale dedicato alla Pesca Sportiva in Mare e in Acque Interne, Settore Agonistico e tutte le Risorse legate al Mare
Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Italian version
English version
Deutsche version
Francaise version
 Utenti On Line Utenti On line 688   Utenti nel Forum Forum    Fotografie nell'Album Fotografico Album Photos 0   Schede di Pesca in Archivio Schede Pesca 10   Utenti Iscritti al Forum Iscritti Forum 6.347  
  martedì 14 agosto 2018      Buon Pomeriggio ! Imposta HobbyPesca come HomePage Imposta come HomePage  Aggiungi questo portale alla lista dei tuoi Preferiti Aggiungi ai Preferiti  Segnala questo portale ad un tuo amico che condivide i tuoi stessi interessi e la passione per la pesca sportiva Segnala Sito ad un Amico 
  Torna alla Home Page  Torna Indietro  tecnica :: pesci schede :: pesci schede :: Aggiungi HobbyPesca ai Tuoi Siti Preferiti  Segnala questa Pagina ad un Tuo Amico  Segnala Errore in questa Pagina 
 
  Novità :: Servizi e Rubriche
  Link Consigliati
Negozio di Pesca Sportiva, vasto assortimento ai prezzi più bassi del web!
Annunci Gratuiti Vendita Barche, Motori Nautici, Imbarcazioni e Accessori per la Nautica
libero
Vari
Altri Link Selezionati!
Classificazione
Tipo Vertebrati
Classe OSTEITTI
Ordine Cipriniformi
Famiglia Ciprinidi
Genere carassius
Specie Carassius auratus
Nome Volgare: CARASSIO

Caratteristiche del Pesce
Morfologia

Questo ciprie presenta una forma schiacciata verso i lati ed estremità superiori e inferiori convesse, una testa piuttosto piccola, come la bocca. Ha grandi squame dalle forme rotondeggianti su tutto il corpo, una grande e lunga pinna dorsale e un’altra nella zona del ventre.

Colore

La colorazione è prevalentemente argentea con sfumature brune su tutte le squame. Anche le pinne hanno la stessa tonalità.

Taglia

Comunemente la taglia più presente nelle nostre acque si aggira attorno ai 30-35 centimetri, ma è frequente l’incontro con esemplari di taglia superiore, fino ai 50-60 centimetri di lunghezza.

Habitat

Questa specie predilige i fondali melmosi dove può prolificare tranquillamente. E’ diffusissimo nei corsi d’acqua lenti, nei bacini lacustri e nei grandi laghi a basse profondità ma ricchi di vegetazione.
Tollera abbastanza bene l’inquinamento dei nostri grandi fiumi dove, in alcuni tratti, lo si trova assai frequentemente.
Da qualche hanno il carassio è anche stato immesso nei laghetti sportivi (carpodromi) soprattutto per i pescatori di roubaisienne.

Condizioni Climatiche

E’ un pesce che predilige le stagioni tiepide e calde, ma rimane attivo durante l’intero anno. Il momento in cui la sua attività raggiunge il culmine è il periodo prima della frega, ovvero fino a metà aprile-maggio.

Distribuzione e Biologia

E’ presente in tutta Italia nei grandi corsi dei fiumi dalla pianura padano-veneta fino alle regioni meridionali. Una buona distribuzione è presente anche nei grandi laghi.

Riproduzione

Il periodo della frega va da maggio a giugno, durante il quale le femmine si avvicinano alle sponde dei fiumi e dei laghi per deporre le uova nelle acque più basse e calde.

Alimentazione

Si nutre prevalentemente di piccoli invertebrati e larve di insetti che si depositano sul fondale, ma in determinati periodi (soprattutto nella bella stagione) non disdegna i vegetali, molto più facili da reperire.

Indicazioni per la Pesca
Attrezzatura

Il carassio è un pesce abbastanza combattivo, soprattutto nelle taglie grandi, tanto che a volte lo si scambia per piccole carpe.
Le tecniche consigliate sono il ledgering e la pesca con galleggiante quasi poggiato a toccare il fondo (passata e roubaisienne).
Bisogna tenere conto che questa specie si muove prevalentemente sul fondale, percio è li che vanno indirizzate tutte le nostre esche.
Un'attrezzatura leggera è comunque sufficiente al nostro scopo, utilizzando monofili dallo 0.20 allo 0.14

Esca

Le esche più indicate per il carassio sono il bigattino, il lombrico e le paste apposite. Ormai molte aziende di produzione propongono pasture create proprio per carassi, che a dire il vero assomigliano moltissimo a quelle per le carpe.
Una pasturazione buona e mirata, a base di sfarinati vegetali da fondo, additivi, stimolatori, o più semplicemente un mix di semi di canapa e farina di mais, risulterà molto d’aiuto.
Si rivela una buona esca anche il mais, sia naturale che aromatizzato. In quest’ultimo caso è da preferirsi quello alla fragola.

Periodo Migliore

Il carassio è attivo durante tutto l’anno. A differenza di altri cipridi, risente meno delle stagioni fredde, anche se in inverno la sua mobilità si riduce molto.
Il periodo migliore è quello primaverile e nel primo autunno per quanto riguarda i fiumi. Nei bacini e nei laghi la sua mobilità sembra rimanere inalterata, raggiungento il massimo del movimento attorno ad Aprile.

Ore Migliori

Durante tutto il mattino e nelle ore prima del tramonto.

Condizioni Meteo - Marine Ottimali

Non risente troppo dei cambiamenti, le catture avvengono sia con il sole che con la pioggia; sia con l’acqua mossa che con l’acqua calma.

Qualità delle Carni

Molto bassa. E’ un pesce che staziona, si muove e si nutre quasi solo sul fondo, le sue carni sono grasse e forti.

Note

Molto spesso il carassio è confuso con la carpa negli esemplari più piccoli. Un facile accorgimento per distinguerli è la presenza nella carpa dei baffi vicino la bocca, baffi che il carassio non possiede.

Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Design, Graphics and Web Site composed 
INGEMATIC Web Management
P.Iva IT 06544030726
I Siti del nostro Network

HobbyPesca.com | HobbyPesca.net | HobbyPescaShop.com
HobbyNautica.it | PescaeRelax.it | TavoleSolunari.com
Copyright © 2002-2018  :: v. release 8.0
Tutti i diritti sono riservati  ::  Riproduzione vietata
Contact Module