LOGO HOBBY PESCA :: Portale dedicato alla Pesca Sportiva in Mare e in Acque Interne, Settore Agonistico e tutte le Risorse legate al Mare
Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Italian version
English version
Deutsche version
Francaise version
 Utenti On Line Utenti On line 52   Utenti nel Forum Forum    Fotografie nell'Album Fotografico Album Photos 0   Schede di Pesca in Archivio Schede Pesca 0   Utenti Iscritti al Forum Iscritti Forum 6.347  
  domenica 22 settembre 2019      Buongiorno ! Imposta HobbyPesca come HomePage Imposta come HomePage  Aggiungi questo portale alla lista dei tuoi Preferiti Aggiungi ai Preferiti  Segnala questo portale ad un tuo amico che condivide i tuoi stessi interessi e la passione per la pesca sportiva Segnala Sito ad un Amico 
  Torna alla Home Page  Torna Indietro  rubriche :: opinioni notizie :: notiz 5 :: Aggiungi HobbyPesca ai Tuoi Siti Preferiti  Segnala questa Pagina ad un Tuo Amico  Segnala Errore in questa Pagina 
 
  Novità :: Servizi e Rubriche
  Link Consigliati
Negozio di Pesca Sportiva, vasto assortimento ai prezzi più bassi del web!
Annunci Gratuiti Vendita Barche, Motori Nautici, Imbarcazioni e Accessori per la Nautica
libero
Vari
Altri Link Selezionati!
L'Oasi del Pescatore a San Lorenzo al Mare
Commenta questo Articolo  Vota questo Articolo  Stampa questa Pagina 
Testo di  Filippo Ricca
Data Pubblicazione  17/05/2004

La situazione del nostro mare peggiora ora dopo ora e nessuno tenta di porvi un freno. I modesti carnieri dei pescatori dilettanti e ancor di più gli scarsi risultati dei pescatori professionisti ne sono la prova oggettiva.

Solo cinque anni fa la Liguria di Ponente era il paradiso della pesca alla mormora e i pescatori dilettanti arrivavano da tutte le parti d'Italia per riempire i carnieri. Ora non è più così: il mare si è impoverito e le catture sono sempre più rare. Anche gli appassionati veri si sono demoralizzati abbandonando l'hobby della pesca e di conseguenza anche il turismo ne ha risentito.

I motivi che hanno portato a questo depauperamento sono diversi. L'inquinamento e lo scriteriato uso delle reti (soprattutto quelle a strascico) sono tra i primi. Ma forse i veri responsabili di questo disastro sono proprio le Amministrazioni pubbliche e gli organi preposti al controllo dei pescatori professionisti.

  • Le Amministrazioni pubbliche (regione, province e comuni) hanno sempre fatto poco per diminuire l'inquinamento e proteggere le scogliere naturali. Un esempio lampante è la costruzione dei porti turistici. Nel ponente ligure stanno 'fiorendo' decine e decine di porti turistici che come effetto collaterale hanno la distruzione delle scogliere naturali (habitat naturale di riproduzione di pesci e molluschi).

  • Gli organi preposti al controllo non hanno mai svolto un lavoro serio lasciando spesso campo libero ad alcuni pescatori senza scrupoli.

A San Lorenzo al Mare, piccolo paesino della provincia di Imperia (Liguria di ponente) è nata una lista civica "L'Alternativa" che tra i vari punti del proprio programma elettorale ha proprio quello di creare un "Oasi del Pescatore" ovvero un posto dove il patrimonio ittico è tutelato e valorizzato.

Un progetto simile è stato già avviato in diversi altri comuni dando inaspettati risultati a livello turistico. L'idea è quella di favorire i pescatori sportivi migliorando e salvaguardando l'habitat marino. I passi che l'Alternativa vuole compiere per raggiungere questo importante obbiettivo sono i seguenti:

  • creare un'associazione che tuteli ed effettui il monitoraggio del patrimonio ittico

  • posizionare le barriere artificiali di ripopolamento ittico

  • effettuare il ripopolamento di novellame (se permesso dalla vigente legislazione)

  • controllare i pescatori professionisti

  • istituire alcuni periodi di fermo biologico

  • organizzare a San Lorenzo al Mare alcune gare di pesca (da riva, traina e bolentino) anche a livello provinciale/nazionale

Forse il passo più importante nonché costoso di questo progetto è proprio quello delle barriere artificiali.
Le barriere artificiali, da non confondere con gli sbarramenti frangiflutti posti a difesa dei litorali contro l'erosione marina, sono composte da corpi artificiali che vengono posizionati su fondali marini per creare un habitat naturale atto allo sviluppo e crescita di molluschi e pesci. Le barriere creano tane e via di fuga per la fauna ed inoltre limitano la piaga dello strascico, una 'pratica' che ha la potenzialità di devastare in pochi minuti un delicatissimo ecosistema naturale.
Le reti trascinate sul fondale per chilometri, non lasciano scampo a fauna e flora e il risultato è che l'ecosistema viene irreparabilmente impoverito. Il Comune di Loano in Liguria quasi dieci anni fa ha avviato un programma di posizionamento delle barriere artificiali proprio davanti alle proprie spiagge. I risultati sono stati sorprendentemente buoni. In poco tempo la fauna si è moltiplicata facendo la felicità di pescatori ed operatori turistici.
 



Vuoi discutere con altri appassionati di Pesca? Vai sul Forum di HobbyPesca.
Entra a far parte della Community più grande d'Italia, centinaia di persone risponderanno alle tue domande.
Potrai conoscere tanti nuovi amici ed organizzare battute di pesca nella tua regione. Che aspetti! Iscriviti subito!


Copyright © HobbyPesca.com
E' assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo e delle foto presenti in questo articolo, senza il consenso scritto della Redazione e dell'Autore
.

Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Design, Graphics and Web Site composed 
INGEMATIC Web Management
P.Iva IT 06544030726
I Siti del nostro Network

HobbyPesca.com | HobbyPesca.net | HobbyPescaShop.com
HobbyNautica.it | PescaeRelax.it | TavoleSolunari.com
Copyright © 2002-2019  :: v. release 8.0
Tutti i diritti sono riservati  ::  Riproduzione vietata
Contact Module